VERTICAL E MINIVERTICAL CHIADIN- DESCRIZIONE DEL PERCORSO CON IMMAGINI

By

Si svolgerà domenica 16 settembre 2018 la terza edizione del Vertical e MiniVertical del Chiadin “Memorial Gildo Pascolo” con partenza da Forni Avoltri e rispettivi arrivi alla Balo dal Chiadin e al Cret di Navos.

Qui di seguito troverete una veloce descrizione con le immagini del percorso a cura di Mirco Romanin:

 

 

Partenza dal Campo Sportivo comunale con breve tratto in leggera salita lungo la stradina bianca “Genzianella” per scremare un po il gruppo, poi le pendenze aumentano entrando ad Avoltri e qui si comincia a fare sul serio.

14232652_10205761724797336_7184320265425420915_n

Passaggio suggestivo per le vie di Avoltri.  Le pendenze si aggirano già attorno al 15%

Dopo 600m di asfalto si attacca il piccolo sentiero su erba che porta alla scalinata di Min dal Stradin. 

La vista di Forni Avoltri dalla scalinata di Min dal Sctradin.

14316963_10205761735237597_2378848869357083105_n

Si attraversa la Strada Statale e qui inizia il sentiero che porta al Cret di Navos e al Monte Chiadin. A 80 metri dalla galleria che precede Cjolos salendo verso Sappada.

14212838_10205761735837612_7138562924726197881_n

Ci si inizia ad arrampicare, 20 metri di erba che si trasformano subito in sottobosco di faggio.

14292471_10205761736077618_4314283574746069556_n

Dopo 2 tornanti con pendenze importanti si arriva nel primo punto davvero verticale..14322395_10205761736477628_7932423568625996334_n

Superato il punto verticale ci si imbatte sul tratto più tecnico della prima parte di gara, un sentiero con molti sassi, talvolta scivolosi, dove emergeranno anche le doti di equilibrio degli atleti.

14317353_10205761736717634_4534129939042023904_n

 Terminato il tratto tecnico si arriverà al bivio che separa i sentieri del Vertical e del MiniVertical. Per il MiniVertical mancano circa 300 metri al traguardo…per il Vertical un pò di più…ma non agitatevi, qui ci sarà il primo punto di ristoro e potrete dissetarvi..=)

14202668_10205761737197646_4126316842042507351_n

 Il panorama spettacolare all’arrivo del MiniVertical.

14238177_10205761737557655_409991787265382670_n

La Madonuto dal Cret di Navos, punto di arrivo del MiniVertical.

 14233139_10205761738077668_3447192294347600642_n

Prosegue il Vertical con sentieri che si arrampicano con pendenze che non scendono quasi mai al di sotto del 15%, il compromesso giusto che metterà alla pari i corridori puri e i camminatori con bastoncini.

14225611_10205761738597681_7149526056999880963_n
Alzandosi di quota il bosco di faggio inizia a sfoltirsi e a lasciar spazio ai prati.

14203235_10205761739037692_918717180315609330_n

La Baita Catia, in località Caronato, secondo punto di ristoro.

14237599_10205761739397701_4897084497943483253_n

Si sale sulla Caronato, e sulla destra si può godere della vista dei Monti Ombladet, Volaia e Floriz.

14222266_10205761739757710_5355260198418553113_n

Dopo un tratto con continui cambi di pendenza, che non scendono mai al di sotto del 10% si arriva a Punta Salinas, terzo punto di ristoro. Da qui si cambia direzione da Nord verso Ovest e si punta dritti alla Balo dal Chiadin.
Siamo circa a 3/4 di gara, ma il duro deve iniziare…

14317510_10205761740077718_5625489576098059843_n

Da Punta Salinas si sale verso il Giogo del Chiadin su un sentiero poco tecnico e con pendenze non esagerate. Sulla propria destra ci si può godere il panorama sui massici del Peralba, dell’Avanza, del Navastolt e della Creta Verde.

14202564_10205761740517729_6570367480064091077_n

Dal Giogo del Chiadin parte un tratto di pianura/falsopiano di circa 300metri molto insidioso, con terreno in mezza costa in cui sarà richiesto un gran intervento muscolare per mantere la stabilità..e quindi nemmeno qua si recupera =)

14232508_10205761741077743_3565955649597005494_n

Terminato il tratto “pianeggiante” inizia l’ultimo muro, o meglio, il penultimo.
Un tratto molto tecnico, su erba in mezzacosta che con l’andare dei metri si impenna sempre di più

14238095_10205761741357750_1078510737498052831_n

Una finta discesa di 3 metri vi fa trovare di fronte all’ennesimo muretto verticale che precederà l’arrivo ai prati del Chiadin.

14233229_10205761741677758_3341695472870477048_n

Arrivati ai prati del Chiadin sembra davvero finita..ma sembra e basta..mancano circa 300 metri con pendenze inizialmente non esagerate ma che diventano presto asprissime..un finale che spacca le gambe..

14212806_10205761742197771_493235422589172028_n

Eccolo qua l’inizio dell’ultimo muro..150 metri con pendenze del 30-40% su terreno erboso.
Per intenderci, l’arrivo della gara sarà appena sotto alla Balo dal Chiadin (il massiccio roccioso che notate sulla sinistra della foto).

14264002_10205761743077793_2565342402236884537_n

14264956_10205761743597806_3647226531533637089_n

Terminata la fatica questo è quello che vi aspetta…;-)

 

 

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like

Hot News